lunedì , 23 ottobre 2017

Home » Aziende

Aziende

ADERENDO AL PROGETTO ZERO WASTE LA TUA AZIENDA CONTRIBUIRÀ A:

  1. Aiutare le persone in difficoltà dando un sostegno concreto attraverso la distribuzione di beni alimentari e di altro genere.
  2. Tutelare l’ambiente riducendo la frazione dei rifiuti.
  3. Promuovere la cultura del consumo responsabile e sostenibile tra i cittadini.

Clicca qui per aderire al Progetto Zero Waste
…e diventare concessionario del marchio Io Non Spreco

LA TUA AZIENDA POTRÀ USUFRUIRE DI:

  1. un SISTEMA DI PROCEDURE conforme alla normativa sulla gestione dei beni alimentari che sarà applicato dalle associazioni/enti/organizzazioni che si accrediteranno per la raccolta e distribuzione di eccedenze alimentari e beni invenduti donati dalla tua azienda
  2. un MARCHIO “IO NON SPRECO” che verrà concesso se la tua azienda si impegnerà a donare in maniera continuativa eccedenze e beni invenduti.
  3. AGEVOLAZIONI FISCALI per le donazioni come previsto dalla legge.

Le aziende sono tutelate dalla Legge 155/03, detta del “Buon Samaritano”, che le solleva da ogni responsabilità relativa ai prodotti alimentari donati, assimilando i beneficiari al consumatore finale. IMPOSTE SUL REDDITO: Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n. 460, articolo 13 comma 2: le derrate alimentari e i prodotti farmaceutici, che vengono ceduti gratuitamente alle ONLUS, non si considerano destinati a finalità estranee all’esercizio dell’impresa ai sensi dell’articolo 53, comma 2, del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917. CESSIONI GRATUITE AI FINI I.V.A: Ai sensi dell’articolo 14 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 “le cessioni gratuite di beni, ad esclusione di quelli la cui produzione o il cui commercio non rientra nell’attività propria dell’impresa, effettuate a favore di ONLUS costituiscono, per il cedente, operazioni esenti ai fini IVA“.

In particolare si rimanda alle novità introdotte dal comma 15 dell’articolo 6 della legge 13 maggio 1999 n. 133: “i prodotti alimentari non più commercializzati o non idonei alla commercializzazione per carenza o errori di confezionamento, di etichettatura, di peso o per altri motivi similari nonché per prossimità della data di scadenza, ceduti gratuitamente alle ONLUS e da queste ritirati presso i luoghi di esercizio dell’impresa, si considerano distrutti agli effetti dell’imposta sul valore aggiunto”.

ADERIRE AL PROGETTO ZERO WASTE DARÁ VISIBILITÁ AL BRAND DELLA TUA AZIENDA

Il brand della tua azienda figurerà nelle campagne informative promosse dal progetto Zero Waste sui media locali. La tua azienda sarà presente e ben visibile all’interno delle campagne informative promosse dal progetto Zero Waste. La homepage del sito internet zerosprechi.net dedicherà una sezione alla tua azienda attraverso una scheda informativa e descrittiva della tua attività. Il tuo nome sarà presente all’interno dei social network del progetto Zero Waste. Beneficerai di una comunicazione capillare rivolta alla cittadinanza, che valorizzerà l’impegno sociale e ambientale della tua azienda.

PARTECIPAZIONE ATTIVA SUL TERRITORIO

La tua azienda parteciperà a iniziative di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza sul tema della riduzione degli sprechi e sul consumo sostenibile. Migliorerà illegame con il territorio grazie al lavoro di squadra con Istituzione e Terzo settore. Parteciperai a iniziative volte alla elaborazione di proposte per agevolare la donazione di beni invenduti, eccedenze di produzione.

Clicca qui per aderire al Progetto Zero Waste
…e diventare concessionario del marchio Io Non Spreco

scroll to top