mercoledì , 28 luglio 2021

Home » News Zero Sprechi » I laboratori di riciclo di Zero Waste!

I laboratori di riciclo di Zero Waste!

Si terrà a Città di Castello l’incontro intitolato “Il Cibo, lo butto o lo mangio?”, in programma il 20 marzo alle ore 16 nella sede dell’Università della Terza Età. Lo spreco alimentare e il comportamento del consumatore, le modalità di conservazione e la scadenza degli alimenti sono alcuni dei temi su cui verterà la riflessione, condotta da Silvia Biasotto del Movimento Difesa del Cittadino.

I laboratori “Carta riciclo”, “Riciclo di primavera” e “Robotologia e riarredo”, hanno preso il via lunedì 17 marzo. Tutti gratuiti, i laboratori di riciclo organizzati nell’ambio del progetto Zero Waste, vogliono insegnare a combattere gli sprechi e recuperare le eccedenze. Il primo, articolato in 8 incontri di 3 ore ciascuno si terrà in via Cartolari 4, presso lo Spazio Bracciarubate, e si protrarrà fino al 12 aprile. Nei primi 4 appuntamenti, si insegnerà ai partecipanti come realizzare un vero e proprio libro, partendo da carta riciclata, assemblata e rilegata a mano secondo un metodo non professionale. L’intero processo è a spesa zero e a zero impatto ambientale. I successivi 4 incontri saranno dedicati al riciclo letterario attraverso la riscrittura, in chiave ironica e creativa delle “civette” da edicola.

Riarredo” e “Robotologica” sono i due moduli del secondo corso, anche questo articolato in 8 incontri che si terranno dal 19 marzo al 10 aprile. I primi 4, in programma in via Del Duca 2, spiegheranno come restituire nuova vita a piccoli complementi di arredo come sedie, cornici, comodini e altro ancora. Gli ultimi 4, che si svolgeranno in via Cartolari 1, verteranno sulla rigenerazione spontanea di piccoli rifiuti inorganici e spiegheranno come assemblarli artisticamente.

“Riciclo di primavera”, si è svolto il 18 marzo. Con l’aiuto delle Riciclamiche, i piccoli e grandi partecipanti hanno realizzato oggetti d’arredo costruendo fiori con bottiglie di plastica e cartoni delle uova.

Come detto, i laboratori si inseriscono nel progetto “Zero Waste” che promuove la raccolta di beni invenduti, soprattutto alimentari, in favore delle persone in difficoltà economica. Il servizio mette insieme esperienze già consolidate per creare un modello trasferibile creare una rete di solidarietà dinamica e stabile fra mondo profit e non profit, promuovere un consumo responsabile e sostenibile. “Uno degli obiettivi del progetto – spiega la Coordinatrice di Zero Waste, Alessandra Stocchi – è proprio quello di sensibilizzare la cittadinanza al tema della riduzione degli sprechi, promuovendo una maggiore conoscenza e sensibilità nella comunità e sostenendo iniziative che diffondono pratiche di riuso e riutilizzo dei beni”.

RICICLO CARTA LABORATORIO AMBIENTE

Laboratorio di riciclo - Robotologica Riarredo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

laboratorio Riciclo di Primavera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

scroll to top