venerdì , 19 luglio 2019

Home » Osservatorio » Defective carrots: Carote imperfette

Defective carrots: Carote imperfette

Defective carrots: fotografie di carote imperfette contro gli sprechi alimentari.

di Marta Albè

Le chiamano Detective Carrots, carote imperfette. Sono uno dei simboli più evidenti degli sprechi alimentari del mondo occidentale. Rappresentano tutti quegli ortaggi che non raggiungono i banconi dei supermercati per via del loro aspetto difettoso. Nessuno le comprerebbe, a parere dei commercianti.

Ecco che allora, le carote imperfette vengono selezionate meccanicamente e scartate. Molto probabilmente, andranno a finire tra i rifiuti e un’importante risorsa alimentare verrà sprecata. Eppure, tutti dovrebbero sapere bene che l’aspetto degli ortaggi non ne altera le caratteristiche organolettiche.

Se una carota non risulta perfettamente simmetrica, non significa che non sia commestibile, buona da mangiare come tutte le altre. Le fotografie delle carote “difettose” ci ricordano un’iniziativa nata lo scorso anno in Germania, dove, per trovare una soluzione al problema degli sprechi alimentari, è nato il servizio di catering Culinary Misfits, basato al 100% sul recupero di frutta e ortaggi scartati dai ristoranti o dai supermercati, da trasformare in piatti prelibati.

Sono migliaia le carote che nel mondo vengono scartate poiché considerate inadatte alla vendita. Ma ora il fotografo Tim Smyth ha deciso di donare loro una nuova dignità, grazie ad un servizio fotografico di tutto rispetto, che ha portato alla creazione del libro “Detective Carrots”.

Il volume fotografico raccoglie 56 immagini di ortaggi che appaiono deformati in modo grottesco, spesso divertente e allusivo. Le carote possono risultare macchiate, malformate, eccessivamente piccole o doppie, quasi siamesi. Il fotografo ha voluto lavorare sulla percezione del cibo e del suo aspetto da parte dei consumatori per lanciare un nuovo messaggio: anche ciò che non ha un’apparenza perfetta merita di essere acquistato e gustato.

Le fotografie sono state scattate in collaborazione con la maggiore azienda agricola produttrice di carote in Gran Bretagna. La maggior parte degli ortaggi fotografati sarebbe finita nella spazzatura, o destinata a diventare mangime per gli animali. Osservare le immagini delle carote imperfette permette di riavvicinarsi ai processi creativi della natura e ai veri doni della terra. In un mondo dove tutto appare omologato – e in cui il problema della fame è onnipresente – è giunto il momento di cambiare rotta e di arginare gli sprechi fin dalle prime fasi di produzione alimentare.

Fonte: www.greenme.it

Foto: da bemojake.eu

 

 

scroll to top