mercoledì , 28 luglio 2021

Home » News Zero Sprechi » Consegnato il marchio IO NON SPRECO alle aziende donatrici di beni

Consegnato il marchio IO NON SPRECO alle aziende donatrici di beni

Conclusa la prima fase del progetto Zero Waste

Si è svolto ad aprile nel Centro Mater Gratiae di Perugia il convegno“Responsabilità sociale d’impresa e solidarietà” organizzato dal Centro Servizi per il Volontariato di Perugia e dai coordinatori del progetto Zero Waste, con il patrocinio di Regione Umbria, Comune e Università degli Studi di Perugia e dell’ATI 1 dell’Umbria. Nel corso del convegno il professore Ambrogio Santambrogio dell’Università degli studi di Perugia ha presentato i risultati della ricerca “La rappresentazione e l’esperienza di responsabilità sociale di impresa nel non profit” che delinea una fotografia dinamica della fenomenologia della responsabilità sociale d’impresa, scattata dal punto di vista del volontariato. Molteplici gli obiettivi della ricerca: rilevare la conoscenza e l’interesse delle associazioni di volontariato alla tematica della RSI, realizzare una ricognizione delle esperienze di responsabilità sociale sperimentate dalle associazioni, rilevare le strategie comunicative e le fonti di finanziamento delle associazioni, evidenziare le condizioni che innescano o ostacolano il partenariato tra profit e non profit, identificare i fabbisogni delle associazioni rispetto ad eventuali partnership con imprese locali.

Zero Waste “Zero Sprechi – 100% responsabilità sociale e ambiente” il titolo delsecondo progetto presentato dalla coordinatrice Alessandra Stocchi. Valido esempio di responsabilità sociale d’impresa il progetto è stato approvato all’interno del Programma di contribuzioni 2012 di Philip Morris Italia (Fondo VGE-PMI). Un progetto che ha diffuso una cultura del consumo sostenibile attraverso la promozione di azioni sostenute da una rete enti pubblici e privati, associazioni di volontariato, imprese profit e non profit. Zero Waste ha sperimentato su due territori della Regione Umbria (Perugia e Cià di Castello) un sistema di gestione per la raccolta e distribuzione di beni invenduti, con l’obiettivo di creare un modello trasferibile in altre aree a vantaggio delle attività commerciali, delle pubbliche amministrazioni, nonché delle associazioni e degli enti caritavi che operano nel territorio regionale.

«La presentazione dei risultati del progetto Zero Waste chiude una prima fase di collaborazione tra Regione Umbria Cesvol di Perugia e i partner del progetto – afferma Carla Casciari, assessore regionale al welfare e alle politiche sociali – Si è conclusa una prima fase che potremmo definire di rodaggio e che ci auguriamo possa diventare un punto di partenza per una nuova collaborazione da inserire nel nuovo settennato di programmazione del Piano Regionale delle povertà».

«Il modello consumistico sta mostrando le sue falle – ha affermato Giancarlo Billi, presidente del Cesvol di Perugia –. Gli sprechi ne sono una dimostrazione. Il progetto Zero Waste ha dimostrato che attraverso una rete ben organizzata è possibile ridurre gli sprechi e agire responsabilmente. Uno degli aspetti importanti del progetto Zero Waste – conclude Giancarlo Billi – riguarda la distribuzione dei beni donati. Siamo certi di poter contare sulla collaborazione e il sostegno delle 1700 associazioni che negli ultimi due anni si sono rivolte al Cesvol di Perugia».

Il tema della Responsabilità Sociale d’Impresa è stato largamente dibattuto negli ultimi anni, tanto a livello mondiale quanto a livello europeo, specie dopo la pubblicazione del sopraccitato Libro Verde della Commissione Europea del 2001, che intende fornire alle aziende dell’UE chiare e precise indicazioni sulla Corporate Social Responsibility. Il convegno si è concluso con la consegna del marchio IO NON SPRECO alle aziende che hanno donato beni alimentari e di altro genere. Il marchio vuole essere un riconoscimento della Resonsabilità Sociale d’Impresa dimostrata dalle aziende donatrici. 

Le aziende che hanno ricevuto il marchio IO NON SPRECO per mano dell’assessore regionale Carla Casciari sono:

All Foods – L’Abbondanza – Azienda Agricola Guelfi Federica e Vanessa – Conad Polo di Perugia – Emi supermercati – Europizza – Molini Popolari Riuniti – Oleificio Ranieri – Pac 2000 A – Panificio il Castellano – Gruppo Alimentare Valtiberino.

 

L'assessore Carla Casciari premia Paolo Montanucci del Gruppo Molini Popolari Riuniti srl

L’assessore Carla Casciari premia Paolo Montanucci del Gruppo Molini Popolari Riuniti srl

 

L'assessore Carla Casciari premia Stefano Andrei del Gruppo Alimentare Valtiberino srl

L’assessore Carla Casciari premia Stefano Andrei del Gruppo Alimentare Valtiberino srl

L'assessore Carla Casciari premia William Camilletti del Gruppo Abbondanza

L’assessore Carla Casciari premia William Camilletti del Gruppo Abbondanza

L'assessore Carla Casciari premia Roberto Cecchetti di G.M.F. spa - EMIsupermercati

L’assessore Carla Casciari premia Roberto Cecchetti di G.M.F. spa – EMIsupermercati

Valentina Bonaca, Vicepresidente Movimento Difesa del Cittadino PG

Valentina Bonaca, Vicepresidente Movimento Difesa del Cittadino PG

Carlo Di Somma, Presidente Federsolidarietà

Carlo Di Somma, Presidente Federsolidarietà

Andrea Rivas, promotore sociale Ati1 Città di Castello

Andrea Rivas, promotore sociale Ati1 Città di Castello

Ambrogio Santambrogio, Direttore Dipartimento Scienze Politiche Univ. PG

Ambrogio Santambrogio, Direttore Dipartimento Scienze Politiche Univ. PG

L'assessore Carla Casciari premia Raul Ranieri dell'Oleificio Ranieri srl

L’assessore Carla Casciari premia Raul Ranieri dell’Oleificio Ranieri srl

 

Valter Venturi, Presidente Banco Alimentare Umbria

Valter Venturi, Presidente Banco Alimentare Umbria

L'assessore Carla Casciari premia Alessandro Meozzi in rappresentanza di PAC  2000a

L’assessore Carla Casciari premia Alessandro Meozzi in rappresentanza di PAC 2000a

L'assessore Carla Casciari premia Vanni Rossi di Europizza srl

L’assessore Carla Casciari premia Vanni Rossi di Europizza srl

L'assessore Carla Casciari premia Luigi Bonucci del panificio Il Castellano

L’assessore Carla Casciari premia Luigi Bonucci del panificio Il Castellano

 

Pierluigi Bruschi, vicedirettore Caritas Città di Castello

Pierluigi Bruschi, vicedirettore Caritas Città di Castello

Alessandra Stocchi, Coordinatrice progetto Zero Waste - Giancarlo Billi, Pres. Cesvol PG

Alessandra Stocchi, Coordinatrice progetto Zero Waste – Giancarlo Billi, Pres. Cesvol PG

L'assessore Carla Casciari premia Daniele Soccolini di Conad Polo snc Perugia

L’assessore Carla Casciari premia Daniele Soccolini di Conad Polo snc Perugia

Salvatore Fabrizio, Direttore Cesvol PG

Salvatore Fabrizio, Direttore Cesvol PG

scroll to top